Organized by Veronafiere
Verona
8-9-10 Settembre 2018
7 Settembre: Outdoor Bike Test

Italian Green Road Award 2017

TERZA EDIZIONE DELL’OSCAR ITALIANO DEL CICLOTURISMO: DAL VENETO ALLA SICILIA L’ITALIA VIRTUOSA DELLA MOBILITA’ DOLCE

Viagginbici.com e Cosmobike Show 2017 insieme per promuovere la bicicletta quale mezzo di trasporto sostenibile grazie all’Italian Green Road Award.

boch
loghi-sponsor_bosch loghi-sponsor_betonrossi

ASSEGNATI L’‘OSCAR DEL CICLOTURISMO’ E L’‘URBAN AWARD’ PER I PROGETTI GREEN NEI COMUNI D’ITALIA

Il Veneto sbanca l’‘Oscar del cicloturismo’ e Siracusa si aggiudica l’‘Urban Award’ come città italiana più virtuosamente sostenibile nella mobilità dolce.

È il verdetto del Cosmobike Show di Veronafiere, dove sono stati assegnati oggi i premi più importanti per chi vive la bici da turista (Oscar del cicloturismo) e chi invece la intende come vettore di servizio (Urban Award). Alla fiera di riferimento per un comparto in crescita esponenziale, è quindi la ‘Ciclovia dell’amicizia’ la tappa clou dell’Oscar del cicloturismo, un percorso di 190 km tra le Dolomiti e Jesolo, lungo il fiume della Grande Guerra (il Piave) e quello del silenzio (il Sile), tra i castelli e le città d’arte, fino al mare.

Per il debutto dell’Urban Award – che premia da quest’anno le proposte più green dei Comuni italiani nel segno della mobilità alternativa e sostenibile –, l’antica città della Trinacria si è invece distinta a suon di bike sharing, car pooling, piste ciclabili, piedibus e autobus elettrici.

Un trionfo per il ‘Siracusa city green’ e per la rivoluzione culturale del suo progetto che ha convinto la giuria condotta dalla direttrice di Viagginbici.com, Ludovica Casellati, e composta da 14 personaggi tra esperti di politiche di settore, turismo, costruttori, ma anche tra giornalisti, scrittori e attori. Sul fronte del cicloturismo, dopo il Veneto e la sua ciclovia perfetta, le medaglie sono andate all’Emilia Romagna (Ciclovie dei Parchi) con la una rete intermodale di 10 percorsi all’interno dei parchi e delle riserve naturali regionali, seguita dalla Lombardia e il suo spettacolare itinerario di slowbike tra il confine svizzero, i laghi di Varese, Maggiore e Comabbio.

Il premio della stampa è andato alla Puglia grazie al piccolo gioiello di 40 km lungo la via Traiana: un ciclotour archeologico e naturalistico dove, oltre ai resort e ai cinque campeggi, una ex casa cantoniera si è trasformata in ‘albergabici’ con ciclofficina e noleggio. Menzioni speciali infine per la Liguria, con i suoi circuiti ad anello che congiungono il mare con la montagna, e la Toscana (Casole d’Elsa – SI), con il primo bike hub italiano completo di cicloriserva, bike lounge, ciclofficina e resort per uomini e bici. La piazza d’onore dell’Urban Award se l’è aggiudicata Pesaro, che dopo aver inventato la ‘Bicipolitana’ oggi va a medaglia con ‘A scuola ci andiamo con gli amici’, il progetto che punta sulla mobilità autonoma (e sicura) dei più giovani. Al terzo posto una speciale gara tra gli scolari di Padova per chi risparmia più Co2.

Inedite le menzioni speciali. La prima va a Roma, notoriamente poco bike friendly, con una guida a impatto zero per recarsi allo stadio con mezzi sostenibili. La seconda se l’aggiudica un piccolo comune di 22mila abitanti, Massarosa (Lucca), che riconosce un rimborso chilometrico per chi va a lavorare in bicicletta.

DICHIARAZIONI
Ludovica Casellati ideatrice del Premio e direttore di Viagginbici.com «É stato difficile eleggere la Via Verde più bella d’Italia perché molte avevano le peculiarità necessarie per vincere. La Via Traiana in Puglia è un esempio di come anche al Sud ci siano realtà perfettamente organizzate ad ospitare turisti che prediligano un turismo slow. Dalle candidature è emerso inoltre un grande lavoro da parte delle Regioni e degli enti Parchi, per la loro valorizzazione». Federica Cudini – Marketing Manager Bosch eBike Systems Italia «Anche per questa edizione dell’Italian Green Road Award epowered by Bosch, le candidature arrivate sono state il palese segnale della volontà di un cambiamento nella mobilità cittadina ed extraurbana, in cui l’eBike ricoprirà un ruolo sempre più centrale. (Federica Cudini – Marketing Manager Bosch eBike Systems Italia)». Angelo Tagliabue Responsabile Relazioni Esterne Betonrossi SpA «Le candidature di questa edizione di IGRAW hanno confermato come la mobilità in bicicletta stia diventando un importante driver per lo sviluppo turistico territoriale e urbano. Ma non solo. Le città italiane sempre più stanno sostenendo ed incentivando l’utilizzo della bicicletta, quale mezzo di trasporto ecosostenibile. È per questa ragione che con orgoglio, abbiamo sostenuto il premio IGRAW 2017 con il nostro prodotto DrainBeton®, il calcestruzzo drenante specifico per la realizzazione di piste ciclabili».

Link al comunicato con motivazioni dei premi e giuria

IGRAW

Vai al sito ufficiale dell’Italian Green Road Award

LA GIURIA 2017
Ludovica Casellati (Presidente) direttore di Viagginbici.com
Massimo Cirri Caterpillar Radio 2
Paolo Coin ideatore CosmoBike Show
Federica Cudini Responsabile Marketing Bosch Italia
Antonio Dalla Venezia di Fiab
Barbara Degani Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente
Giancarlo Feliziani Caporedattore Tg La7
Massimo Poggio
 Attore
Guido Rubino editore di Cyclinside
Gianluca Santilli Federazione ciclistica italiana
Angelo Tagliabue Responsabile Relazioni Esterne Betonrossi SpA
Sabrina Talarico Presidente Associazione Stampa turistica italiana
Scarica i comunicati stampa sull’Italian Green Road Award 2016: